Serie D: i parametri per l'iscrizione al campionato

27.05.2014 14:00 di Redazione Lombardiacalcio  articolo letto 2077 volte
Fonte: lnd
© foto di Valeria Bittarelli
Serie D: i parametri per l'iscrizione al campionato

Il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti ha reso note le modalità per l'iscrizione al prossimo campionato di Serie D stagione 2014/15. Sono i Comunicati ufficiali N° 137 e 138 pubblicati il 26 Maggio 2014 a specificare parametri e modalità per l'ammissione di società non aventi diritto e di aventi diritto. Nel primo caso le richieste di ammissione dovranno essere depositate presso la sede del Dipartimento Interregionale entro il termine del 4 luglio ore (14) corredate da documentazione adeguata (vedi C.U N°137). La Co.Vi.So.D esaminato entro l'11 luglio il fascicolo della società, unitamente a quanto trasmesso dai Comitati Regionali competenti, comunicherà alle Società l'esito dell'istruttoria inviando copia per conoscenza dello stesso alla Lega Nazionale Dilettanti e al Dipartimento Interregionale. In caso di esito positivo da parte della Co.Vi.So.D, la domanda di ammissione si intenderà accolta ed il sodalizio potrà essere inserito nell'apposita graduatoria delle "Società non aventi diritto". Per quanto riguarda invece le Società che non dovessero risultare in possesso dei requisiti richiesti, le stesse possono presentare ricorso avverso alla decisione entro il 15 luglio 2014 (ore 14) depositando l'appello presso la sede della Co.Vi.So.D. Il ricorso deve essere corredato, pena l'inammissibilità, da tassa unica di Euro 500 che verrà restituita in caso di accoglimento dello stesso. Entro il 25 luglio 2014 la Co.Vi.So.D esprimerà parere motivato al Consiglio Direttivo della LND sui ricorsi proposti. La decisione sull'ammissione verrà assunta dal medesimo Consiglio nella riunione del 31 luglio 2014 con espressa delega al Presidente della Lega Nazionale Dilettanti di escludere, a seguito di accertamento, le Società eventualmente responsabili di aver presentato documentazione amministrativa falsa e/o mendace. Per quanto riguarda i club, possono partecipare al Campionato di Serie D le Società che ne hanno conseguito il titolo sportivo ai sensi dell'art. 49 delle N.O.I.F. (le prime classificate di ciascun girone di Eccellenza al termine della stagione sportiva, le sette vincitrici gli spareggi-promozione tra le seconde classificate di ciascun girone di Eccellenza e la squadra, sempre di Eccellenza, vincitrice la Coppa Italia Dilettanti ovvero l'altra finalista qualora la vincente abbia già vinto il campionato) concorrendo gli altri requisiti previsti dalle stesse norme federali. L'iscrizione potrà essere perfezionata nel periodo compreso dal 7 all'11 luglio 2014 con modalità on-line attraverso l'area Società https://iscrizioni.lnd.it e compilando la modulistica inserita nell'apposita sezione del sito del Dipartimento Interregionale www.lnd.it/modulistica?lid=21

Il termine ultimo per l'operazione è fissato per il giorno 11 luglio 2014 entro le ore 18. La Co.Vi.So.D, entro il 18 luglio 2014, esaminata la documentazione prodotta dalle Società e quanto trasmesso dalle Leghe professionistiche e dai Comitati Regionali competenti, comunicherà alle Società l'esito dell'istruttoria inviandone copia per conoscenza alla Lega Nazionale Dilettanti e al Dipartimento Interregionale. A tal fine le Società hanno l'onere di comunicare alla Co.Vi.So.D il proprio numero di fax se diverso da quello della stagione sportiva precedente entro il 14 luglio 2014. La domanda si intende accolta a seguito di esito positivo da parte della Co.Vi.So.D mentre, in caso contrario, le Società potranno presentare ricorso avverso entro il 22 luglio 2014 (ore 14). Il ricorso anche in questo caso dovrà essere corredato da una tassa unica di Euro 500 pena l'inammissibilità, che verrà restituita in caso di accoglimento dello stesso. Come per le "Società non aventi diritto" la Co.Vi.So.D esprimerà, entro il 25 luglio ore 14.00, parere motivato al Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti che assumerà la decisione nella medesima riunione del 31 Luglio 2014 con espressa delega al Presidente della LND, di escludere successivamente quelle Società che, a seguito di accertamento si siano rese responsabili della presentazione di documentazione amministrativa falsa e/o mendace.