UFFICIALE: Paina, ko a tavolino 3-0 col Verdello

28.11.2014 09:00 di Redazione Lombardiacalcio  articolo letto 880 volte
Fonte: crl
© foto di Valeria Bittarelli
UFFICIALE: Paina, ko a tavolino 3-0 col Verdello

Con deliberazione pubblicata sul C.U. n. 30 del 20.11.2014 questo Giudice ha deciso di sospendere l’omologazione della gara in oggetto a seguito di preannuncio di reclamo da parte della Società Verdello.

Con il reclamo, regolarmente presentato, la citata società sostiene che la società avversaria ha violato la normativa riguardante il limite di partecipazione (alla gara) di calciatori in relazione all’età infatti, a seguito delle sostituzioni avvenute nel corso del 2° tempo “ … dal 48° e fino al termine della gara….ha schierato un giocatore classe 1993, un giocatore classe 1994 e due giocatori classe 1995, infrangendo quindi l’obbligo di schierare per l’intera gara almeno un giocatore classe 1996 …”. Pertanto chiede a carico della società Paina l’applicazione della sanzione sportiva della perdita della gara.

Dagli atti ufficiali di gara risulta che la società Paina, ha dato inizio alla gara con i calciatori “giovani” n° 2 Belgiovine Matia nato il 2-8-94; n° 3 Ballabio Pietro nato il 20-3-96; n° 4 Ababio Amin nato il 15-3-93 e n° 7 Castellamare Claudio nato il 3-9-97.

Al 23° del 2° tempo ha sostituito il calciatore n° 3 Ballabio Pietro nato il 20-3-96 col n° 15 Toscan Scolari NiKolas nato il 8-8-1995 al 48° minuto del 2° tempo ha sostituito il calciatore n° 7 Castellamare Claudio nato il 3-9-97 col n° 17 Spotti Marco nato il 10-2 -95.

Quindi effettivamente da questo momento non aveva più sul terreno di gioco il calciatore nato dall’anno 1996

Pertanto la società Paina ha violato la vigente normativa infatti:

Considerato che  richiamato l’art. 34 bis delle N.O.I.F. ed avvalendosi della facoltà di deroga consentita dal Consiglio Direttivo della L.N.D. (cfr. C.U. LND n.1 del 01/7/2014), con   C.U. n. 3 del 4.07.2014 al punto 3.2.5  A/1  lett. b)  pag, 63  il Comitato Regionale Lombardia ha determinato,  per la stagione sportiva 2013-14, che le Società partecipanti ai Campionati di Eccellenza hanno l’obbligo di impiegare nell’attività ufficiale (quindi Campionato e Coppe), sin dall’inizio della gara e per tutta la durata della stessa e, quindi anche nel caso di sostituzioni successive, calciatori, distinti in relazione al numero e all’età, come segue:

- 1 calciatore nato  dal 01.01.1993

- 1 calciatore nato  dal 01.01.1994

- 1 calciatore nato  dal 01.01.1995

- 1 calciatore nato  dal 01.01.1996

… Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state già effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di età interessate.


L'inosservanza delle predette disposizioni, sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall'art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva." Dato atto che la società Paina non ha inviato deduzioni.

Rilevata pertanto la palese violazione delle norme citate occorre applicare la sanzione sportiva della perdita della gara così come prevista dall'art. 17 del C.G.S.

PQM

DELIBERA

a) di comminare alla Società Paina la sanzione sportiva della perdita della gara per 0 - 3.

b) di accreditare alla ricorrente la tassa reclamo, se versata.