Verbano, Pizzini e Raimondo firmano il nuovo colpo sulla Sestese

26.09.2013 10:00 di Redazione Lombardiacalcio  articolo letto 1071 volte
Fonte: ufficio stampa sestese
© foto di Federico De Luca
Verbano, Pizzini e Raimondo firmano il nuovo colpo sulla Sestese

Negli ottavi di finale di Coppa Italia, Sestese e Verbano si ritrovano a poca distanza dalla gara di campionato che aveva premiato anche in quel caso i rossoneri del presidente Pietro Barbarito. La gara unica data l'indisponibilità dell'Alfredo Milano di Sesto Calende, ha come teatro il Tullio e Masetto Landoni di Vergiate, che in una sera di inizio autunno regala una discreta gara al pubblico accorso sulle tribune.
Nella prima parte di gara è la Sestese che crea i maggiori pericoli dalle parti di Raccagni prima con Lika che arriva tardi all'appuntamento con il cross di Prandini dalla sinistra (18') e poi con Centrella (25') che in un'azione personale per vie centrali, costringe Raccagni agli straordinari. Il Verbano si vede alla mezz'ora con una conclusione di Pizzini dal limite che però non ha grosse pretese e Chiodi controlla senza problemi. La Sestese trova il vantaggio al 35' grazie ad una conclusione di Fioroni dalla distanza che complice la deviazione di Turconi inganna Raccagni e sis spegne in fondo alla rete. La Sestese potrebbe trovare il raddoppio al 43' con lo stesso Fioroni che conclude da posizione defilata sulla destra, ma Raccagni si supera e salva il risultato. Infatti il Verbano trova il pareggio prima dell'intervallo con Pizzini che da due passi ribadisce in rete un colpo di testa di Rota sugli sviluppi di un punizione da fuori area di Cersosimo.
 Nella ripresa, il Verbano trova il vantaggio che deciderà la gara al 17' con Serpieri che dalla destra serve Pizzini al limite dell'area; gran colpo di tacco per l'accorrente Raimondo sulla sinistra, che con una pregevole conclusione beffa Chiodi in uscita. La Sestese avrebbe l'occasione di trovare il pareggio al 21' quando il direttore di gara concede un calcio di rigore per il fallo di mano in area di Turconi sulla conclusione di Lika dalla destra; dal dischetto di presenta Prandini che conclude alla destra di Raccagni che si supera e manda la sfera in corner salvando di fatto la qualificazione. La Sestese preme sull'acceleratore alla ricerca del pareggio, recrimando anche un altro calcio di rigore al 38' per la vistosa trattenuta in area di Loew su Prencipe. Il  Verbano si chiude a protezione del risultato con l'unico brivido in pieno recupero (47') quando la conclusione di Mattioni dal cuore dell'area di rigore sugli sviluppi di una mischia in area, finisce sul palo alla destra dell'immobile Raccagni.
Il Verbano passa ai quarti di finale di Coppa Italia dove troverà il Trezzano che ha battuto ai calci di rigore la SolbiaSommese in un'intensa gara al "Felice Chinetti".


SESTESE-VERBANO  1-2  (1-1)

Reti:  p.t.: 35' Fioroni, 45' Pizzini;   s.t.: 17' Raimondo

SESTESE (4-3-2-1): Chiodi; Mattioni, Volpini, Grassi, Kate; Bottini (37' st Ciorciaro), Lika (26' st Bettoni), Battaglia (26' st Fusè); Prandini (34' st Mura), Centrella (16' st Prencipe); Fioroni.
A disposizione: Martignoni, Vangi
All. Dossena.


VERBANO (4-4-2): Raccagni; Capriolo, Turconi, Rota, Amelotti (12' st Taiana); De Filippis (14' st Previati), Cersosimo (36' st Barcelona), Loew, Raimondo (34' st Pascali); Doni (1' st Serpieri), Pizzini
 A disposizione: Bianchi, Bettinelli
All. Villani.

Arbitro:  Bullari di Brescia (Giorgi di Legnano e Briguglio di Brescia)
Osservatori arbitrali: Viola di Abbiategrasso e Romagnoni di Seregno


NOTE: Recupero pt 0, st 4'. Spettatori circa 100, temperatura 13°C, terreno di gioco in buone condizioni

Ammoniti:Volpini (S)  per gioco scorretto, Prencipe(S) per gioco scorretto,  Previati(V) per gioco scorretto, Raccagni(V) per comportamento non regolamentare
 
Espulsi:  nessuno